Francesco Speroni nasce come terapista della riabilitazione nell´Universitá Statale di Milano e prosegue con gli studi in Osteopatia (C.O.I.I.O). Inizialmente sviluppa e perfeziona un approccio biomeccanico in una pratica terapeutica di bioterapia convenzionale, ma ben presto la sua attenzione si sposta verso una maggiore completezza di intervento, mirando oltre l´orizzonte strutturale e aprendosi ad una piú ampia interpretazione comportamentale dell´individuo. Nei primi anni 90 si accosta alla psicologia siologica e attraverso questa si pone la domanda: fino a che punto la mente influenza il corpo che controlla, e altresí in che modo quest´ultimo influisce su di essa?
Si ritrova cosí ad esplorare, elaborare e far propri argomenti legati alla genetica, alla P.N.E.I., alla chimica alimentare, alla microbiologia e, soprattutto, alla fisica quantistica. Nell´ambito di tali acquisizioni, studia le modalitá con le quali gli stati e i processi corporei determinano e controllano un comportamento e, viceversa, come il comportamento influenza a sua volta i sistemi corporei. Da questo arricchimento inizia ad emergere un personale approccio terapeutico che, venendo agli anni 2000, si completerá con l´introduzione della epigenetica e dei neuroni specchio, dando una concreta forma metodologica ad una innovativa ipotesi di chimica emozionale strettamente correlata ad una chimica batterica e alimentare. Un importante principio concettuale risiede nel fatto, ben avvalorato da una consolidata pratica, che la consapevolezza intenzionale del terapeuta, ovvero la realtá che lui vive con coscienza nell´approccio mirato sulla lesione o disfunzione, fa sí che si sviluppi una "decoerenza" nella quale tende a realizzarsi una risposta che puó essere molto lontana dalla "richiesta terapeutica". Parallelamente, nel 2005, avvia la creazione di un gruppo di studi e ricerche applicate in dinamica somato-emozionale denominato: QuEBA1950®. Tale gruppo di studio si avvale del contributo di operatori con diverse esperienze ma tutti protesi a contemplare e comprendere un nuovo panorama funzionale del comportamento, ove sfumano e scompaiono gli artificiosi confini settoriali di una visione focalizzata e riduzionistica: gli studi e le sperimentazioni continuano tutt´ora e sono in costante up-grading.


Francesco Speroni nasce come terapista della riabilitazione nell´Universitá Statale di Milano e prosegue con gli studi in Osteopatia (C.O.I.I.O). Inizialmente sviluppa e perfeziona un approccio biomeccanico in una pratica terapeutica di bioterapia convenzionale, ma ben presto la sua attenzione si sposta verso una maggiore completezza di intervento, mirando oltre l´orizzonte strutturale e aprendosi ad una piú ampia interpretazione comportamentale dell´individuo. Nei primi anni 90 si accosta alla psicologia siologica e attraverso questa si pone la domanda: fino a che punto la mente influenza il corpo che controlla, e altresí in che modo quest´ultimo influisce su di essa?
Si ritrova cosí ad esplorare, elaborare e far propri argomenti legati alla genetica, alla P.N.E.I., alla chimica alimentare, alla microbiologia e, soprattutto, alla fisica quantistica. Nell´ambito di tali acquisizioni, studia le modalitá con le quali gli stati e i processi corporei determinano e controllano un comportamento e, viceversa, come il comportamento influenza a sua volta i sistemi corporei. Da questo arricchimento inizia ad emergere un personale approccio terapeutico che, venendo agli anni 2000, si completerá con l´introduzione della epigenetica e dei neuroni specchio, dando una concreta forma metodologica ad una innovativa ipotesi di chimica emozionale strettamente correlata ad una chimica batterica e alimentare. Un importante principio concettuale risiede nel fatto, ben avvalorato da una consolidata pratica, che la consapevolezza intenzionale del terapeuta, ovvero la realtá che lui vive con coscienza nell´approccio mirato sulla lesione o disfunzione, fa sí che si sviluppi una "decoerenza" nella quale tende a realizzarsi una risposta che puó essere molto lontana dalla "richiesta terapeutica". Parallelamente, nel 2005, avvia la creazione di un gruppo di studi e ricerche applicate in dinamica somato-emozionale denominato: QuEBA1950®. Tale gruppo di studio si avvale del contributo di operatori con diverse esperienze ma tutti protesi a contemplare e comprendere un nuovo panorama funzionale del comportamento, ove sfumano e scompaiono gli artificiosi confini settoriali di una visione focalizzata e riduzionistica: gli studi e le sperimentazioni continuano tutt´ora e sono in costante up-grading.
FRANCESCO SPERONI • OSTEOPATIA • TERAPIE RIABILITATIVE
Via Vetreria,1 22070 Grandate (CO) Italia • Tel. +39 031 521537 +39 031 2073915
studio@francescosperoni.it • P.I. 01491290134

©Francesco Speroni, riproduzione riservata • Designer Elena Donzelli • Developed by SCinformatica
FRANCESCO SPERONI • OSTEOPATIA • TERAPIE RIABILITATIVE
Via Vetreria,1 22070 Grandate (CO) Italia • Tel. +39 031 521537 +39 031 2073915
studio@francescosperoni.it • P.I. 01491290134

©Francesco Speroni, riproduzione riservata
 Designer Elena Donzelli • Developed by SCinformatica